Home page di Sportenews.it
Sportenews.it - il portale dello sport e delle news da Lucera nel Mondo
- Santo del giorno: S. Margherita da Cortona
| Home | Collabora con noi | Pubblicità | Segnala evento
Direttore Responsabile Antonio Bruno Giornalista Professionista di Lucera (FG) IT
Fiera Mediterranea
     
Soluzioni Mediaweb - Grafica Pubblicicataria web Agency
Video sportenews.it
Sondaggio
Segnala Evento
Collabora con noi
Pubblicità
Sondaggio
Chi vincerà il campionato di serie A 2018-2019
< RISPONDI AL SONDAGGIO >
- Tutti i sondaggi

centro gusto troia
 Calcio
 Basket
 Volley
 Ciclismo
 Arti marziali
 Tennis
 Scherma
 Atletica
 Motori
 Scacchi
 Altro
 Politica
 Cultura
 Attualità
 Sociale

 NEWS
Nicolò Barella e Nicolò Zaniolo: il futuro del calcio italiano
Calcio
Nicolò Barella e Nicolò Zaniolo: il futuro del calcio italiano

Da qualche anno a questa parte, per fortuna, le società calcistiche italiane stanno tornando a dare fiducia ai giovani. Sono numerose le squadre, infatti, che hanno deciso di investire nei settori giovanili e di concedere un’opportunità ai propri calciatori di maggior talento, a prescindere dall’età anagrafica. Barella, Chiesa, Cutrone, Donnarumma e Zaniolo rappresentano solo alcuni esempi di giovani calciatori che sono riusciti a ritagliarsi uno spazio importante nel proprio club e, grazie al nuovo corso targato Roberto Mancini, stanno riuscendo a farlo anche nella nazionale maggiore. L’utilizzo e la valorizzazione dei giovani talenti è da anni uno dei problemi più gravi di tutto il nostro movimento calcistico ma, grazie anche alle nuove norme federali che prevedono l’utilizzo di “giocatori bandiera”, finalmente il vento sembra essere cambiato.


FONTE: Facebook



Nicolò Barella
Cagliaritano, classe 1997, Nicolò Barella è già dalla passata stagione uno dei prospetti più interessanti del calcio italiano.Cresciuto calcisticamente a Cagliari, sua terra natia, dopo aver esordito in serie B con la maglia dei sardi ed essersi ritagliato un posto da titolare in una squadra che già in cadetteria era di buon livello, è riuscito ad imporsi anche nella massima serie. Ciò che ha sorpreso maggiormente, e che sorprende ancora oggi, del talento sardo è la tranquillità con cui affronta le partite, riuscendo ad abbinare quantità e qualità come pochi altri centrocampisti al mondo. Non è un caso che su di lui abbiano messo gli occhi due squadre che, se guardiamo le quote sulla Serie A, scommettendo su William Hill, sono tra le favorite per la conquista di un posto in Champions. Stiamo parlando di Napoli ed Inter, con i nerazzurri che sembrano essere leggermente in vantaggio per assicurarsene le prestazioni sportive nella prossima sessione di mercato, per un cifra che si aggira intorno ai 60 milioni di euro. Il grande pubblico ha avuto modo di conoscere Barella con la maglia della Nazionale quando Roberto Mancini, che stravede per lui, ha deciso di dargli fiducia e di schierarlo titolare per due partite consecutive. Anche in quell’occasione il talento sardo è risultato essere uno dei migliori in campo e, ad oggi, sembra essere già uno dei punti fermi del nuovo corso azzurro.


FONTE: Facebook


Nicolò Zaniolo
Figlio d’arte, il padre Igor è stato un centravanti d’altri tempi che ha calcato i campi di serie A e serie B per circa un decennio, Nicolò Zaniolo è stato con ogni probabilità la più piacevole scoperta di questo inizio di campionato. Classe 1999, cresciuto nelle giovanili di Fiorentina ed Inter, Zaniolo è giunto a Roma come contropartita nell’operazione che ha portato Radja Nainggolana Milano, sponda nerazzurra. Complici gli infortuni di Pastore e Pellegrini, Zaniolo è riuscito a ritagliarsi sin da subito un ruolo importante nella squadra allenata da mister Di Francesco e, ad oggi, sembra essere un titolare inamovibile. Più che un classico centrocampista, Nicolò Zaniolo è un “tuttocampista” e riesce ad abbinare come pochi altri fisicità, grinta, dribbling a tecnica sopraffina. La sensazione è che la Roma abbia pescato un vero e proprio jolly e che il talentino sia già pronto per scrivere la storia della Roma e della Nazionale italiana dei prossimi dieci anni.
Partendo da Cutrone, passando per Mancini, Chiesa e Meret, ed arrivando a Bernardeschi e Donnarumma, sono diversi i giovanissimi che stanno dimostrando di essere giocatori di altissimo profilo. La speranza è che tutti loro possano dare seguito alle aspettative e scrivere bellissime ed indimenticabili pagine per lo sport azzurro.


Stampa pagina Stampa pagina - Indietro Torna indietro

spazio disponibile
 
SPAZIO DISPONIBILE
 
 
monti dauni da scoprire


© SporteNews.it - Il Portale della Capitanata - Tutto lo sport e le news di Foggia, Manfredonia, San Severo, Lucera e della Puglia
Testata giornalistica Registrata al Tribunale di Lucera - R.P. 6/2004 - Direttore responsabile: Antonio Bruno Giornalista professionista
71036 Lucera (FG) - Puglia IT - cel. 39 329 0631854


una realizzazione Soluzionimediaweb.it

   
Mediaweb Grafica - Lucera (FG) Agenzia pubblicitaria - Mediaweb Grafic - Lucera FG