Home page di Sportenews.it
Sportenews.it - il portale dello sport e delle news da Lucera nel Mondo
- Santo del giorno: S. Sebastiano martire
| Home | Collabora con noi | Pubblicità | Segnala evento
Direttore Responsabile Antonio Bruno Giornalista Professionista di Lucera (FG) IT
Kalor Klima Lucera
     
Soluzioni Mediaweb - Grafica Pubblicicataria web Agency
Video sportenews.it
Sondaggio
Segnala Evento
Collabora con noi
Pubblicità
Sondaggio
Chi vincerà lo scudetto
< RISPONDI AL SONDAGGIO >
- Tutti i sondaggi

spazio libero
 Calcio
 Basket
 Volley
 Ciclismo
 Arti marziali
 Tennis
 Scherma
 Atletica
 Motori
 Scacchi
 Altro
 Politica
 Cultura
 Attualità
 Sociale

 NEWS
Tronchetti Provera e l’Inter: l’intervista del GR Parlamento
Calcio
Tronchetti Provera e l’Inter: l’intervista del GR Parlamento

 
Dal 1995 il Gruppo Pirelli è lo sponsor ufficiale di una delle due squadre meneghine, quella dai colori neroazzurri, quella con cui porta avanti un rapporto di intesa non solo economica decennale che ha già fatto tagliare diversi traguardi: stiamo parlando dell’Inter. Non solo una squadra di calcio per Marco Tronchetti Provera, CEO Pirelli che, intervistato da GR Parlamento dichiara quanto importante sia investire sulle forze e sull’energia dei ragazzi che in campo fanno la differenza.

Tra la squadra e il suo sponsor è possibile parlare di un vero e proprio sodalizio che li accomuna da ventuno anni, in una collaborazione molto proficua che guarda agli stessi obiettivi attraverso una filosofia univoca che entrambi hanno sposato con facilità e tempismo, cercando di regalare ai tifosi e al mondo del calcio sempre un grande spettacolo.

Nata più di cento anni fa, precisamente nel marzo del 1908, a seguito di un accordo firmato tra i primi dirigenti seduti attorno ad un tavolo dell’osteria L’Orologio di Milano, l’Internazionale è la squadra dalle ampie vedute e così rimane negli anni, legata indissolubilmente anche ai suoi colori, il nero e l’azzurro, scelti senza un motivo preciso ma a caso perché erano gli unici colori rimasti sulla tavolozza del pittore Muggiani al quale fu commissionato il disegno dello scudetto.

Ed è a questa internazionalità che si affida Marco Tronchetti Provera, dichiarando di avere massima fiducia nella forza e nella volontà dei ragazzi in campo. Resteranno tutti in squadra, nessuno può essere ceduto perché questa stagione è stata già ricca di grandi meriti e di grandi soddisfazioni ed è necessario rendere omaggio per questo anche alla tecnica dell’allenatore, il CT Luciano Spalletti nel cui impegno il CEO Pirelli ripone grande fiducia.

Marco Tronchetti Provera parla anche degli acquisti fatti e si riferisce in particolar modo a Icardi e Handanovic, grandi giocatori che stanno lasciando la loro impronta e dai quali qualsiasi ipotesi di traguardo è imprescindibile. Fiducioso anche nella proprietà cinese, nonostante il freno che pare ci sia sulla campagna acquisti dei prossimi mesi, spera che la stagione invernale, oltre a garantire una forte impennata delle vendite degli pneumatici Pirelli, porti grandi risultati sul campo da gioco anche grazie a nuovi acquisti.

Il Triplete della storia
D’altra parte l’Inter, da sempre definita la squadra della borghesia perché nei primi anni dalla sua fondazione si allenava in un campo al centro della città, ha sempre fatto parlare di sé non solo per essere l’unica squadra a non aver mai giocato in serie B, ma anche e soprattutto per aver arruolato in campo personalità che tutto il mondo del calcio le ha invidiato. Il primo che viene alla mente è l’indimenticabile Giuseppe Meazza che, insieme a tanti altri, è rimasto nel firmamento del calcio italiano. Un breve elenco che forse non fa giustizia annovera Facchetti, Herrera, il grande Mazzola, Bergomi, il portiere Zenga, Baresi, Beccalossi, Vieri, Materazzi, Zanetti e Ronaldo, fino ad arrivare ai giocatori che stanno colorando le partite di questo campionato con le loro gesta: Icardi e Handanovic a cui Marco Tronchetti Provera fa particolare menzione.

Ma l’Inter è soprattutto la squadra che è stata in grado di fare la differenza riuscendo, nello stesso anno, a conquistare il Triplete.Nel 2010 tifosi interisti hanno saputo davvero cosa sia l’estasi sportiva. Scudetto, Coppia Italia e Champions League che l’allora allenatore José Mourinho e il tocco di Milito hanno regalato non solo agli interisti sfegatati come Marco Tronchetti Provera che, oltre ad essere il CEO dello sponsor è uno dei primi tifosi, ma a tutto il calcio italiano e internazionale. Il mese di maggio di quell’anno è infatti ricco di date che nessun tifoso, di nessuna squadra può dimenticare.

Tutto comincia il 5 maggio del 2010, sul campo erboso dello stadio Olimpico di Roma quando Milito, al quarantesimo minuto di gioco, mette la palla nella rete della Roma e anticipa l’1 a 0 che decreterà la prima vittoria delle tre: l’Inter solleva e porta a casa la Coppa Italia per la sesta volta.

Solo undici giorni dopo, il 16 maggio l’Inter porta a casa il diciottesimo scudetto e il protagonista è sempre Milito, questa volta sul campo del Siena che, nonostante l’aria di vittoria interista dopo solo una mezz’ora dal calcio di inizio, gioca strenuamente. A partita conclusa, l’Inter sa che deve prepararsi per l’appuntamento con la Champions League e, a questo punto, l’adrenalina sale alle stelle e l’idea del triplete non solo sfiora la mente di ogni interista, in campo e sugli spalti, ma pure si comincia a configurare come la realistica illusione di un calcio che regala vere e proprie emozioni.

Arriva infatti la sera del 22 maggio e l’Inter scende in campo nello stadio del Santiago Bernabeu di Madrid contro il Bayern per alzare al cielo per la terza volta la tanto agognata Coppa dei Campioni.  Il risultato finale che consacra l’Inter campione è un 2-0 di cui si rende protagonista sempre lui, Diego Milito. Il capitano Zanetti, finalmente dopo 15 anni di gioco, abbraccia e alza la coppa dei sogni di ogni giocatore. 

Stampa pagina Stampa pagina - Indietro Torna indietro

spazio disponibile
 
SPAZIO DISPONIBILE
 
 
monti dauni da scoprire


© SporteNews.it - Il Portale della Capitanata - Tutto lo sport e le news di Foggia, Manfredonia, San Severo, Lucera e della Puglia
Testata giornalistica Registrata al Tribunale di Lucera - R.P. 6/2004 - Direttore responsabile: Antonio Bruno Giornalista professionista
71036 Lucera (FG) - Puglia IT - cel. 39 329 0631854


una realizzazione Soluzionimediaweb.it

   
Mediaweb Grafica - Lucera (FG) Agenzia pubblicitaria - Mediaweb Grafic - Lucera FG